Viale F. Crispi 142, 36100 Vicenza     info@poster.it

Strategie innovative per fare sostenibilità con gli strumenti della manifattura digitale

Il progetto è nato dalle necessità delle imprese partner di dotarsi delle competenze necessarie per sviluppare un concreto processo di innovazione di prodotto e di processo.

Le aziende coinvolte hanno interpretato correttamente il cambiamento necessario come effetto di un’azione integrata e hanno pertanto espresso la necessità di interventi formativi che favoriscano l’innovazione produttiva insieme con dei cambiamenti che devono coinvolgere le pratiche di lavoro e la crescita di una cultura del produrre secondo principi di sostenibilità.

Il percorso si è quindi proposto prioritariamente di consentire ai soggetti di acquisire gli strumenti di progettazione e di gestione del concept (dal prodotto al servizio innovativo), per adeguare le strutture produttive aziendali ai nuovi compiti. Collegata a questo obiettivo si è sentita la necessità di diffondere nelle aziende il concetto di sostenibilità, con una strategia che consenta di creare valore con innovazioni di prodotto ad alta valenza ambientale.

Il fabbisogno di competenze collegate all’innovazione di prodotto è stato motivato dalla necessità di fornire ai clienti un migliore utilizzo del prodotto e dei servizi collegati.
Le aziende sono, infatti, consapevoli che il mercato richiede strategie di customizzazione, per soddisfare una domanda sempre più personalizzata e esigente. In termini produttivi ciò obbliga le aziende a passare da una progettazione “statica” ad una parametrica.

L’utilizzo di parametri controllati e la loro gestione in fase di produzione è, infatti, fondamentale per l’immissione sul mercato di prodotti/servizi sempre più innovativi. In questo senso, l’introduzione di strumenti software e strategie di personalizzazione consentite dalla dotazione di tecnologie evolute (tipo Industria 4.0) prefigura un modello di automazione che connette standardizzazione e risposta alle esigenze della clientela.

Strettamente collegato a questo è l’altro filone del progetto che ha affrontato le politiche di sostenibilità e, in particolare, i vincoli legati all’impatto che i nuovi prodotti possono avere sull’ambiente circostante. Una progettazione evoluta e coerente ha consentito, infatti, di poter ragionare sulla ottimizzazione degli scarti, su un diverso uso delle materie prime, sull’utilizzo di materiali potenzialmente riciclabili, nonché sulla produzione di oggetti che possono venire disassemblati al temine del loro ciclo di vita.

Il percorso è stato finanziato dalla Regione Veneto, nell’ambito delle iniziative previste dalla DGR 687 del 16/05/2017 “Impresa Inn-Formata – La formazione che innova le imprese venete”.